Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

lunedì 1 giugno 2015

I segreti per una panatura perfetta


Non sempre la carne panata e fritta riesce croccante e gustosa come vorremmo, è per questo con l'esperienza ho maturato alcune riflessioni e le ho applicate ai miei patti.
Per una panatura molto croccante ad esempio, sostituire al pangrattato crakers e grissini sbriciolati che magari rischiavate di buttar via perchè non più friabili,
Un altro metodo è quello di passare le fettine prima nella farina di semola, poi nell'uovo battuto e quindi nel pangrattato.
ma se volete rendere le vostre fettine saporitissime e profumate, utilizzate pangrattato non eccessivamente fine aromatizzato con erba cipollina ( o in assenza con la parte verde dei cipollotti), salvia, timo, ed infine del pecorino grattugiato e pepe.
Questa panatura è inoltre molto indicata non solo per le fettine fritte ma per cuocerle in forno o sulla brace.
Tornando ai fritti abbiate cura di salare le fettine SOLO a cottura ultimata perchè il sale farebbe staccare la panatura poichè consente alla carne di espellere liquidi.
Ultimo, forse superfluo, avvertimento l'olio deve essere ben caldo e dopo fritte le fettine vanno adagiate su carta assorbente per qualche secondo.