Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

lunedì 13 aprile 2015

Polpi "murati" alla palermitana ( Polpetti in umido)

Un'antica ricetta del palermitano, gustosissima, sicuramente tra le preferite nella mia famiglia.
Impossibile non inzupparvi il pane, davvero non si può resistere alla tentazione tanto è saporito e delizioso il sughetto, per non parlare dei teneri e gustosi polpetti.
I polpi indicati sono "quelli di scoglio" cioè quelli dai tentacoli lunghi oppure i moscardini.
Pochissimi ingredienti per un secondo di pesce straordinariamente buono, un piatto che può essere preparato in anticipo e al momento di servire, scaldato qualche secondo nel microonde.

Ingredienti per 6 persone
1,3 kg di polpi
2 cipolle medio/grandi
2 confezioni di polpa di pomodori
mezzo bicchiere di vino bianco
olio evo q.b.
sale, pepe



Procedimento:
Lavare i polpi accuratamente, uno per uno, sotto l'acqua corrente
Scolarli e tagliare i tentacoli della lunghezza di circa 5 cm
Asportare la parte occhi/bocca (vedi foto) e tenere le testoline
In questa fase io uso suddividere i polipetti più grossi da quelli più piccini, perchè, si sa, non sono tutti di medesime dimensioni, pertanto i tempi di cottura dovrebbero un po' differenziarsi.
Tagliare le cipolle a julienne
Soffriggerle dentro ad un grande tegame insieme all'olio extravergine a fuoco basso
Appena si saranno appassite aggiungere i polpetti più grandi e con essi le loro teste
Appena i polpetti avranno assunto il loro caratteristico colore ambrato aggiungere anche quelli più piccolini.
Quando tutti saranno diventati di colore marrone alzare la fiamma e sfumare col vino
Appena il vino sarà evaporato aggiungere la polpa di pomodori, salare, abbassare la fiamma, coprire e lasciare stufare per una decina i minuti
Togliere il coperchio e sempre a fiamma bassa lasciar cuocere altri 10 minuti per far evaporare i liquidi in eccesso.
Aggiustare di sale, pepare e spegnere.







u