Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

lunedì 14 marzo 2016

I carciofi "ammuddicati" di Silvana

Una ricetta "povera" della tradizione culinaria bagherese, insieme ai "carciofi ca tappa i l'ova" ( ricetta già postata in questo blog) questo piatto rappresenta il "companatico" più diffuso e apprezzato del periodo invernale.
Di facilissima esecuzione, i carciofi "ammuddicati " cioè ripieni di un composto a base di pangrattato sono un piatto straordinariamente gustoso..... provateli e non lascerete più questa antica ricetta.















Ingredienti:
15 Carciofi
400 g. Mollica
Mezza Cipolla
4 Acciughe sott'olio
Olio evo
Sale

Pinoli
Uvetta
80 g. Pecorino grattugiato
Patate ( servono x incastrarle tra gli spazi..dei carciofi x non farli capovolgere durante la cottura)
Procedimento:
Preparare innanzitutto il ripieno aggiungendo al pangrattato i pinoli, l'uvetta, il pecorino e la cipolla precedentemente tritata e soffritta in olio extravergine
al composto aggiungere inoltre le acciughe a piccolissimi pezzetti, mescolare bene ed eventualmente aggiustare di sale
Togliere le foglie esterne più dure ai carciofi e tagliar via la parte finale privandoli così delle spine
lasciare qualche centimetro di gambo in modo da poterli impugnare e sbattere leggermente per allargarli un po'
Aiutandosi con le dita creare in ogni carciofo una sacca centrale da farcire col composto preparato e tagliar via il gambo in eccesso
incastrarli dentro ad un capiente tegame con la farcitura rivolta verso l'alto, e per farli rimanere fissi ed immobili incastrare nei spazi che si verranno a creare delle patate pelate e tagliate a grossi spicchi
versare un filo d'olio sopra i  carciofi e un po' di acqua leggermente salata solo sul fondo del tegame
( non sopra la farcitura)
coprire il tegame e cuocere a fuoco basso sino a completa cottura che verificherete infilzando uno stuzzicadenti al centro del carciofo


: