Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

domenica 17 gennaio 2016

I carciofi " a viddanedda" alla maniera di Sara e Filippo

E' un'antica ricetta della provincia di Palermo, mia madre la chiamava " carciofi a pezzettini" mentre chiamava " a viddaniedda" cioè alla maniera campagnola, quelli cucinati allo stesso modo ma interi. e senza formaggio.

E' un piatto molto saporito, facile ed economico.
Si tratta di carciofi siciliani, quelli con le spine per intenderci, privati della parte inferiore e quindi delle spine, tolte le foglie esterne, le più dure e poi spaccati a metà. Si estrae il fieno, la cosiddetta "barba"  e poi ogni metà va tagliata in 4 spicchi.

Ingredienti:
6 carciofi
3 spicchi Aglio
Olio evo
Sale /pepe q.b.
200 gr di mozzarella (o cacio cavallo)
Prezzemolo fresco
2 Limoni
Acqua


Procedimento:
Mondare e tagliare  i carciofi come descritto in premessa, quindi metterli in ammollo in acqua acidulata con del succo di limone per evitare che anneriscano.
Mettere dell'olio extravergine in un tegame largo, aggiungere l'aglio, i carciofi, il sale, il pepe, il prezzemolo, coprirli appena di acqua e cuocerli a fiamma viva per 15 minuti.
Quando saranno cotti aggiungere il formaggio, coprire e spegnere.