Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

lunedì 27 aprile 2015

Spaghetti al nero di Seppia

Uno dei primi piatti più diffusi, gustosi ed apprezzati nel Sud.
Non fatevi impressionare dal colore nero perchè questa ricetta, riportata nella sua versione palermitana è davvero qualcosa di squisitamente saporito.
Acquistare le seppie già pulite, possibilmente già tagliate  a pezzetti, e con la sacca contenente il "nero" tolta e messa a parte (vedi foto).
Se invece acquistate le seppie intere con ancora al loro interno la sacca del nero seguite le mie spiegazioni su come pulirle ed estrarre il nero necessario a preparare questo condimento.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr spaghettoni
3 spicchi d'aglio
3 cucchiai olio di oliva extravergine
2 seppie medie g.500 circa
mezzo bicchiere di vino bianco
2 o 3 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro ( in questo caso è stato usato un cucchiaio colmo di estratto di pomodoro fatto in casa per la cui ricetta CLICCA QUI)
una nocciolina di burro
sale, pepe q.b.

Pulitura delle seppie:
Sciacquare la seppia sotto l'acqua corrente
Asciugarla con carta assorbente ed adagiarla sopra un tagliere di plastica, non di legno perchè potrebbe macchiarsi col nero
Incidere delicatamente con la punta di in coltello in corrispondenza dell'osso ed estrarlo
Incidere il tronco della seppia proprio nella parte in cui è stato estratto l'osso, eventualmente farlo utilizzando delle forbici in modo da aprirlo
Una volta aperto il tronco vi appariranno le viscere della seppia e dentro esse una piccola sacca traslucente quasi madreperlata( vedi foto)
E' questa la sacca che contiene l'inchiostro del mollusco e cioè il nero che colore e sapore al condimento
Mettere la parte la sacca del nero, togliere le viscere e la parte callosa ed infine togliere la parte della "bocca" e cioè quella piccola palla con dentro una sorta di piccolo becco nero 
(vedi foto)
Tagliare la parte dei tentacoli a metà ( nel caso di piccole seppie come nel nostro caso) e tagliare il tronco prima a strisce e poi ricavarne dei quadratini

Procedimento:
Soffriggere l'aglio tagliato a metà, aggiungere i pezzetti di seppia, farli rosolare un po' quindi alzare la fiamma e sfumare col vino
nel frattempo far sciogliere l'estratto di pomodoro in un bicchiere di acqua calda ed evaporato il vino aggiungerlo al condimento
Aggiungere a questo punto le sacche del nero, coprire e lasciare cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti, quindi aggiustare di sale e pepare.
nel caso in cui il condimento si stesse asciugando un po' troppo aggiungere un po' di acqua di cottura della pasta
Il sughetto deve risultare leggermente cremoso e non liquido
Scolare la pasta al dente, rimetterla nella pentola, aggiungere parte del condimento ed il burro ed amalgamare
Versare gli spaghetti nel piatto da portata e ricoprirlo col  e ricoprire col rimanente .