Follow by Email

Ciao sono Rita, ho 4 figli, 3 nipotini, amo cucinare, riciclare e condividere le mie preparazioni

Translate

venerdì 6 maggio 2016

Spaghetti alla seppia bianco/nera di Ella

La più amata dagli italiani recitava un noto spot...la più amata dai siciliani e dai turisti che si recano in Sicilia dire io....
Spaghetti al nero di seppia leggermente modificati e fantasiosi, un modo diverso per presentarli e gustarli.. 
Ella ha  variato questa ricetta della tradizione culinaria siciliana, rendendola visivamente più accattivante ma mantenendone il gusto che tutti conosciamo e che la rende unica nel suo genere.

Ingredienti per 4 persone:

1 o 2 seppie del peso complessivo di almeno 600 g
2 spicchi d'aglio
mezzo bicchiere di vino bianco
olio evo
peperoncino
sale
prezzemolo

Procedimento:

Pulire bene la seppia ed estrarne la sacca del nero.
Poichè non tutti sono capaci di compiere quest'operazione o non conoscono le interiora della seppia, è consigliabile lasciarlo fare al pescivendolo.

In una grande padella soffriggere a fuoco medio l'aglio tritato ed aggiungere la seppia precedentemente pulita e tagliata a piccoli pezzetti, tentacoli compresi.
Aggiungere peperoncino e prezzemolo, mescolare, quindi alzare la fiamma e sfumare col vino bianco
A questo punto mettere da parte la grande maggioranza dei pezzetti di seppia da parte
Cuocere gli spaghetti in acqua salata bollente quindi scolarla "molto" al dente cioè almeno 2 minuti prima dei tempi di cottura indicati nella confezione, mettendo da parte un po' di acqua di cottura della pasta
Versare gli spaghetti nella padella, e a fuoco lento "risottare" gli spaghetti, cioè continuare la cottura aggiungendo pian piano un po' di acqua di cottura che precedentemente si era messa da parte
Aggiungere le vescichette del nero, aggiustare di sale ed amalgamare.
Le vescichette appena unite al condimento caldo, verranno spappolate con l'aiuto di un mestolo di legno e rilasceranno il loro contenuto nero e vischioso.
Spegnere ed impiattare aggiungendo nel piatto i pezzetti di "seppia bianca".